Latteria Perenzin
 

SAN PIETRO DI FELETTO - (g.p.m.) Produce formaggi da quattro generazioni la Latteria Perenzin di Bagnolo ed il suo segreto è di saper essere un’interprete attenta della cultura e dei sapori che appartengono alla nostra terra da sempre. La Perenzin ha recentemente assunto tre nuovi dipendenti, in controtendenza rispetto all’andamento complessivo di molti settori produttivi, compreso quello agroalimentare. La sua capacità è di essere in grado di creare formaggi sempre nuovi, ma strettamente legati al territorio ed alle tradizioni locali. Lo ha dimostrato in una serata di gala al ristorante Da Gigetto a Miane, con i propri formaggi presenti nei piatti di tutto il menu, dall’antipasto al dolce. Ogni anno vengono lavorati 15 mila quintali di latte di vacca e 5 mila di latte biologico di capra, proveniente da un ampio bacino di produzione nella valle del Piave nel Bellunese. Un’importante novità è che prossimamente, grazie alla collaborazione con l’Azienda Collalto, inizierà anche la lavorazione del latte di bufala, non solo per produrre mozzarelle, ma anche formaggi. A testimoniare il profondo legame con il territorio, nel marchio di alcune specialità compaiono toponimi locali, come il San Pietro in cera d’api, il San Pietro, il Feletto, il Castel, insieme al classico Montasio Dop.